MODELLO OT23 2023: il via alla compilazione delle domande per ottenere la riduzione del tasso medio per la tariffa di prevenzione sicurezza luoghi di lavoro.

• News – Safety & Quality – 28 Ottobre 2022 •

Cosa è il modello OT23?

L’art. 23 indica le Modalità̀ per l’applicazione delle Tariffe, approvate con decreto interministeriale del 27.02.2019, prevede una riduzione del tasso medio di tariffa per le aziende che abbiano effettuato interventi per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli previsti dalla normativa in materia.

Il modello OT23 è il modello attraverso cui le aziende presentano la domanda per accedere alla riduzione del tasso medio per la tariffa di prevenzione.

Se nel corso del 2022 la tua azienda ha adottato o mantenuto un sistema di gestione della salute e sicurezza certificato ISO 45001 oppure ha effettuato interventi migliorativi, puoi presentare la domanda di riduzione del tasso medio per la tariffa di prevenzione.

Come presentare il modello OT23?

La richiesta di riduzione del tasso (modello OT23 2023) si può presentare esclusivamente in modalità telematica attraverso la sezione Servizi Online presente sul sito dell’INAIL entro il 28 febbraio 2023 (termine ultimo per la presentazione delle domande unitamente alla documentazione richiesta).

Come negli anni precedenti, INAIL predilige gli interventi di natura preventiva, di seguito le tipologie di interventi migliorativi riconosciuti:

  • A: prevenzione degli infortuni mortali (non stradali)
  • B: prevenzione del rischio stradale
  • C: prevenzione delle malattie professionali
  • D: formazione, addestramento e informazione
  • E: misure organizzative per la gestione della salute e sicurezza
  • F: gestione delle emergenze e DPI

Perchè rivolgersi a noi

Noi della Safety & Quality offriamo assistenza ai nostri clienti non solo nella compilazione e redazione della domanda, ma anche nella consulenza per l’adozione di quelle misure preventive che portano al riconoscimento della riduzione del tasso medio per la tariffa di prevenzione.

TORNA ALLE NEWS